domenica 15 marzo 2015

Vellutata di topinambur con nocciole e pesto di cavolo nero

Terzo e ultimo modo per "riciclare la crema di patate e porri".

Ho lasciato per ultima questa vellutata per omaggiare Sigrid...la Cavoletta!
L'ispirazione per questo piatto l'ho trovata qui.

Ovviamente ho solo preso spunto, la mia è una versione molto ma molto più sbrigativa...Sigrid non ha rivali!!

Ecco qui il risultato (diciamo...la sosia)



Ingredienti per 2 persone

2 porzioni di crema di porri e patate (oppure 1 porro e 1 patata media)
2 topinambur 
100 gr nocciole 
5 funghi champignon crema 
2 foglie cavolo nero

1 spicchio di aglio
1 noce di burro
olio di noce (facoltativo)
sale

pepe

Se avete finito tutta la crema di porri e patate del giorno prima fate appassire il porro tagliato sottile con un filo d'olio e un cucchiaio d'acqua poi aggiungere le patate tagliate sottili o grattuggiate e i topinambur puliti e grattuggiati e fate cuocere finchè tutto sarà morbido e pronto per essere frullato con il frullatore ad immersione.

Se dovete riciclare la crema di porri e patate di ieri invece rimettetela sul fuoco aggiungendo i topinambur grattuggiati o tagliati fini fini e aggiungendo mezzo bicchiere d'acqua.

Lasciate ammorbidire i topinambur e frullate il tutto.

Tritare le nocciole e aggiungerle alla crema sul fornello.

Preparate il pesto: frullate la parte verde delle foglie di cavolo nero con l'aglio, una presa di sale, pepe e olio a filo. Tenete da parte.

In una padella saltare i funghi tagliati in quarti con un filo d'olio di noci e il burro.

Servire la crema con i funghi adagiati in cima e un giro di pesto di cavolo nero.

Nessun commento:

Posta un commento